Quando si parla di produzione dell’industria meccanica, a ben guardare, si tratta di impianti speciali che utilizzano macchine utensili per la lavorazione di metalli come l’acciaio. Partendo dal metallo grezzo, la macchina utensile impiegata nei settori delle lavorazioni meccaniche, consente di realizzare ogni sorta di semilavorato, componentistica e prodotto finito.

Essendo in grado di dare forma a un oggetto di qualunque forma e dimensione, la produzione e la lavorazione acciai diventano più veloci e versatili poiché sanno dare risposta a ogni sorta di richiesta comprese quelle più particolari, senza dimenticare di validi sistemi pensati per recuperare gli scarti e filtrarli da eventuali lubrorefrigeranti.

Che cos’è una macchina utensile

Come già anticipato in precedenza, una macchina utensile permette di lavorare diversi materiali tra cui spiccano i metalli come l’acciaio realizzando ogni sorta di forma. Spesso asportano il materiale e producono uno scarto formato da trucioli che viene asportato via da altri macchinari speciali.

Sebbene si faccia spesso ricorso agli automatismi, le macchine utensili necessitano comunque dell’intervento dell’operatore che fissa il pezzo da lavorare, imposta le misure, aziona la testa motrice, etc.

Quali sono i tipi di macchine utensili

Dopo aver parlato più In generale delle macchine utensili per la lavorazione dell’acciaio e altri materiali, arriva il momento di specificare quali sono più nel dettaglio. Nell’industria manifatturiera o meccanica, spesso si incontra il tornio. Si parla di un macchinario pensato per lavorare un qualsiasi materiale che asporta delle parti mentre il primo viene messo in rotazione.

Parlando di macchine utensili, bisogna spendere qualche parola in più in merito alla fresatrice che consente di intervenire e lavorare ogni sorta di parte metallica, compresa la più complessa, velocemente e con precisione. Proprio come nel caso del tornio, la fresatrice asporta il truciolo dando vita a semilavorati o prodotti finiti non simmetrici con dettagli come fori o scanalature. Le forme realizzabili sono pressoché infinite.

Infine, esiste anche una macchina utensile nota come pressa che consente di deformare il materiale sfruttando l’alta pressione. L’elenco potrebbe andare avanti parlando anche di altre macchine come la punzonatrice o la piegatrice, anch’esse molto diffuse.

 

Di Grey