Una delle fasi più delicate dei processi di produzione riguarda il trasporto di polveri e granulari, il quale può interessare vari tipi di industrie.

Affinché questa operazione avvenga senza inconvenienti, è possibile ricorrere a macchinari industriali di vario genere come i trasporti a coclea e i trasporti pneumatici.

La scelta del macchinario giusto permette di ottenere prodotti finali di qualità più elevata e privi di contaminazioni, nonché di garantire la salubrità degli ambienti di lavoro.

Trasporto di polveri e granulari: come avviene

Il trasporto di polveri e granulari riguarda un gran numero di industrie, da quelle farmaceutiche a quelle alimentari.

La scelta dei macchinari deve tenere conto di alcuni parametri fondamentali.

Innanzitutto, le apparecchiature devono essere efficienti e consentire di rendere rapido e agevole il trasporto. Devono poi essere realizzate con materiali sicuri e resistenti.

Soprattutto in alcuni ambiti, è importante prevenire la contaminazione con agenti esterni, scegliendo quindi macchinari chiusi. Questi ultimi permettono anche di ridurre la dispersione delle polveri, le quali potrebbero anche risultare pericolose per gli operai e per i macchinari stessi.

Per finire, ogni macchinario deve essere facilmente ispezionabile e deve possedere sistemi di protezione e sicurezza che evitino il verificarsi di incidenti.

Trasportatori per polvere e granulari: i più utilizzati

Ogni macchinario per il trasporto di polveri e granulari possiede particolari caratteristiche che lo rendono perfetto per l’utilizzo in uno specifico comparto industriale.

Tra i più usati in ambito industriale sono:

  • trasportatori pneumatici: macchinari che permettono di ridurre al minino la contaminazione con agenti esterni
  • trasportatori a coclea: totalmente chiusi, ti trasportatori a cloaca impediscono la fuoriuscita di materiale e le contaminazioni con agenti esterni. Hanno costi di manutenzione e gestione molto bassi;
  • trasportatori a paletta: ideali per il trasporto di materiali delicati e che non devono assolutamente venire contaminati, si presenta come un sistema a pale trainate da una catena e sono autopulenti;
  • elevatori a tazze: la loro particolare struttura garantisce un trasporto sicuro di pulviscoli, granuli e altri materiali. Possono spostarsi in varie direzioni, verticale, orizzontale e diagonale, e possono essere installati anche in spazi ristretti.